IMPLANTOLOGIA DENTALE

L'implantologia dentale è una procedura specializzata che si occupa della sostituzione dei denti mancanti attraverso l'utilizzo di impianti dentali.

IMPLANTOLOGIA DENTALE

L'implantologia dentale è una procedura specializzata che si occupa della sostituzione dei denti mancanti attraverso l'utilizzo di impianti dentali.

Cos'è l'implantologia dentale

L’implantologia dentale è una procedura chirurgica che prevede l’inserimento di un impianto dentale nel tessuto osseo della mascella o della mandibola. Un impianto dentale è costituito da una vite di titanio che funge da radice artificiale per un dente mancante.

Dopo l’inserimento dell’impianto dentale, l’osso circostante si integra con l’impianto in un processo chiamato osteointegrazione, fornendo una base solida per la successiva installazione di una corona dentale.

Sostituzione permanente dei denti mancanti

Questa caratteristica rende gli impianti dentali una scelta eccellente per coloro che desiderano una soluzione a lungo termine per i loro denti mancanti.

Miglioramento dell'estetica del sorriso

Gli impianti dentali sono progettati per assomigliare ai denti naturali, sia nella forma che nel colore.

Ripristino della funzionalità masticatoria

Gli impianti dentali ripristinano la funzionalità masticatoria, consentendo ai pazienti di godere di una dieta varia e bilanciata.

Prevenzione della riduzione dell'osso mascellare

Gli impianti dentali, grazie all'osteointegrazione, stimolano l'osso circostante, contribuendo a prevenire la sua riduzione.

Processo di implantologia dentale

Il processo di implantologia dentale comprende diverse fasi che devono essere seguite con cura per garantire risultati ottimali. Di seguito sono elencate le principali fasi del processo:

Prima di iniziare il trattamento di implantologia dentale, il paziente viene sottoposto a una valutazione preliminare completa. Durante questa fase, il dentista esaminerà la salute generale del paziente, l’idoneità dell’osso mascellare e le condizioni della cavità orale. Saranno effettuati esami radiografici e, se necessario, una scansione 3D per ottenere una visione dettagliata della struttura ossea.